I colori dell’oro

Nella lista degli argomenti che vi incuriosiscono di più del mio lavoro c’è senza alcun dubbio la questione “COLORI dell’oro”… in effetti nella descrizione dei miei gioielli parlo spesso di ORO VERDE e ORO ROSSO, ma di cosa si tratta esattamente?

Ecco qualche info in più 😉

Creando in laboratorio le leghe da unire all’oro puro (24k) per renderlo lavorabile (18k) ho la possibilità di “giocare” con le percentuali dei diversi elementi e ottenere così differenti e particolari colorazioni.

Per me non è solo un modo per distinguermi dall’estetica dei gioielli di fabbrica, ma un’opportunità per omaggiare la mia città e i suoi maestri orafi che, a partire da Pietro Sforza, hanno sperimentato cromie e tecniche di lavorazione al banchetto oggi famose in tutto il mondo.

L’oro verde si ottiene utilizzando una percentuale maggiore di argento,

Anello in oro verde e brillante – Photo Monica Leggio

viceversa

L’oro rosso ha nella lega una maggiore quantità di rame.

Anello in oro rosso con zaffiro e diamanti – Ludovica e Valerio Photo

Il primo consente di valorizzare al meglio le superfici lavorate, il secondo ha un forte richiamo con lo stile del passato.

Entrambi esaltano l’unicità delle creazioni artigianali e portano con sé la bellezza di un sapere antico.
Ecco perché sono così speciali…

Rendi unico il tuo Natale... STAY GOLD!

La capsule collection natalizia ti aspetta,
scopri di più cliccando QUI.